Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ennesima fuga da Villa Sikania: migranti provano a nascondersi fra i campi, poliziotto ferito in ospedale

Alcuni di loro sono stati immortalati, con gli smartphone, mentre cercano di sfuggire ai rastrellamenti delle forze dell’ordine. E' il secondo episodio nel giro di un paio di giorni

 

Ennesima fuga di migranti dal centro d'accoglienza ex “Villa Sikania” di Siculiana. Le testimonianze parlano di una decina di uomini, forse anche qualcuno in più, che sarebbero riusciti a scappare dalla struttura che si affaccia sulla strada statale 115. Alcuni di loro sono stati immortalati, con gli smartphone, mentre cercano di sfuggire alle ricerche avviate dalle forze dell’ordine. Un poliziotto, che era in servizio di vigilanza alla struttura, è rimasto ferito ed è stato già trasportato al pronto soccorso dell'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento. A quanto pare, il poliziotto sarebbe stato aggredito da dei migranti in fuga. Sono momenti concitati, naturalmente, questi per tutte le forze dell'ordine, e per i militari dell'Esercito, che sono dislocati sul territorio e che si stanno occupando delle ricerche. 

Migranti in fuga da Villa Sikania, rintracciati in 5: uno è finito in ospedale

Il poliziotto ha riportato - stando quanto filtra in questo momento - ferite alla testa ed ad un braccio. Non dovrebbe essere in pericolo di vita. 

Lunedì sera, erano stati venti i migranti che erano riusciti a scappare, cinque di loro erano stati rintracciati e ricondotti all’interno della struttura dove i migranti devono osservare il periodo di sorveglianza sanitaria imposto dalla normativa anti Covid.

(Aggiornato alle ore 20,31)

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento