rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Siculiana

"Rubano in una villa sequestrata alla mafia", arrestati due giovani

Fatale è stato l'abbaiare di alcuni cani che, da qualche tempo, vivevano nel giardino della residenza. Il vicino di casa si è insospettito ed ha chiamato il 112 

La villetta non era abitata, in quanto confiscata alla mafia. Sembrava una facile "preda" per i due empedoclini che vi si sarebbero introdotti in maniera indisturbata e che hanno iniziato a rovistare arraffando quanto di interessante hanno trovato. Fatale è stato però l'arrivo di alcuni cani che, da qualche tempo, vivevano nel giardino della villa. Cani che hanno iniziato ad abbaiare e con insistenza tant'è che il vicino di casa si è insospettito ed ha chiamato il 112.  

IL VIDEO. Arrestati i due empedoclini sorpresi nella villa 

Sono accorse due pattuglie dei carabinieri della stazione di Siculiana. I militari, dopo aver circondato la villetta, hanno fatto irruzione all’interno e hanno sorpreso - stando alla ricostruzione ufficiale fornita dal comando provinciale dell'Arma di Agrigento - i due empedoclini. A bordo del loro Fiorino, i due avevano già caricato una cappa da cucina e un tapis roulant.

Dai loro indumenti, durante le perquisizioni, sono saltati fuori altri oggetti e numerosi arnesi atti allo scasso, subito sequestrati.

Con l’accusa di furto in abitazione, i carabinieri hanno arrestato Gerlando Attardo e Alessio Migliara, entrambi di 35 anni, originari di Porto Empedocle. L’autorità giudiziaria ha subito disposto gli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rubano in una villa sequestrata alla mafia", arrestati due giovani

AgrigentoNotizie è in caricamento