Cronaca Siculiana

Fuga da Villa Sikania e poliziotto ferito, il sindaco: "Vana ogni rassicurazione"

Leonardo Lauricella: "La gestione del fenomeno migratorio nella nostra provincia espone a potenziali rischi non solo le popolazioni residenti, ma anche gli operatori di polizia impegnati a presidio della struttura"

"Il vaso è colmo! Le rassicurazioni delle istituzioni e della Prefettura ancora una volta si sono dimostrate vane". Lo ha detto il sindaco di Siculiana, Leonardo Lauricella, in merito all'ennesima fuga di migranti dal centro di accoglienza ex Villa Sikania. La struttura si trova in pieno centro urbano e con un ingresso che si affaccia sulla trafficatissima statale 115 ormai.

Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

"Quanto verificatosi ieri è la dimostrazione che la gestione del fenomeno migratorio nella nostra provincia espone a potenziali rischi non solo le popolazioni residenti, ma anche gli operatori di polizia impegnati a presidio della struttura - ha detto Lauricella - . Tutto questo non è più tollerabile. L'azione legale, che stiamo portando avanti a tutela della cittadinanza, sarà decisa, ben strutturata e finalizzata ad ottenere risultati concreti. I nostri cittadini - conclude il sindaco di Siculiana - meritano serenità, gli operatori di polizia meritano di lavorare in un contesto che garantisca la loro sicurezza personale".

Sindaco, amministrazione comunale, Consiglio e tutti i siculianesi - in queste ore - stanno solidarizzando con l'agente di polizia che è ricoverato all'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento. "Nei prossimi giorni, - conclude Lauricella - si attende la convocazione del sindaco da parte del ministro dell'Interno".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuga da Villa Sikania e poliziotto ferito, il sindaco: "Vana ogni rassicurazione"

AgrigentoNotizie è in caricamento