Dopo i disordini sulla "Moby Zazà" identificati gli scafisti: fermati due tunisini

Il 23enne e il 21enne si trovavano a Villa Sikania. Erano stati già segnalati per intemperanze verso altri connazionali quando stavano trascorrendo la quarantena a bordo della motonave. Sono accusati anche di tentata estorsione nei confronti di una persona che non era riuscita a pagare per intero il prezzo della traversata

Migranti presenti a Villa Sikania (foto ARCHIVIO)

Due tunisini, di 23 e 21 anni, sono stati fermati dalla Squadra Mobile di Agrigento per favoreggiamento della immigrazione clandestina e tentata estorsione ai danni di un altro tunisino che non era riuscito a pagare per intero il costo della traversata.

I due fermati sono stati ritenuti responsabili dell'ingresso in Italia, dalla frontiera marittima di Lampedusa, di 51 immigrati a bordo di un barcone. I due giovani, che si trovavano al centro d'accoglienza Villa Sikania di Siculiana, erano stati già segnalati per intemperanze verso altri connazionali nel periodo in cui stavano trascorrendo la quarantena a bordo della motonave Moby Zazà. Le indagini sono state coordinate dal procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio e dal sostituto Gloria Andreoli.

Condannati e rimpatriati sono tornati in Italia, arrestati 9 tunisini

Sono complessivamente 11 i tunisini che sono stati, appunto, arrestati o fermati, nelle ultime ore dai poliziotti della Squadra Mobile che sono coordinati dal vice questore aggiunto Giovanni Minardi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L' attività della Procura di Agrigento, in sinergia con la Squadra Mobile, è in questi giorni particolarmente intensa per il contrasto del riacutizzato fenomeno della immigrazione e del reigresso illegale in Italia di cittadini tunisini già ritenuti indesiderati per pregresse attività illecite.

Tunisini in fuga da Villa Sikania, scoppia la nuova protesta: "Stanchi di veder morire Siculiana"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento