"Non dichiarò il falso quando testimoniò in una causa civile", assolto 60enne

Emanuele Izzo era stato chiamato a deporre in un processo per un contenzioso civilistico con alcuni condomini

FOTO ARCHIVIO

Assoluzione perché il fatto non sussiste: i giudici della Corte di appello, ai quali si è rivolto il difensore dell'imputato, l'avvocato Salvatore Pennica, hanno scagionato dall'accusa di falsa testimonianza Emanuele Izzo, 60 anni, di Cattolica, condannato in primo grado dal tribunale di Agrigento a un anno e quattro mesi di reclusione per l'accusa di falsa testimonianza.

La vicenda scaturiva dalla denuncia di due condomini di uno stabile di Siculiana (uno degli eredi si è costituito parte civile e in appello è stato rappresentato dall'avvocato Daniela Posante) nell'ambito di un contenzioso legato alla collocazione di un'antenna parabolica. Izzo, secondo il giudice di primo grado, aveva riferito delle circostanze false all’udienza civile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La difesa ha sostenuto che la sua versione non era in contrasto con la realtà e che era stato accusato dolo per l'astio nutrito contro di lui dall'amministratore e da altri condomini. I giudici hanno pure revocato la condanna al risarcimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento