Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Siculiana

Sbarchi "fantasma", il vicesindaco di Siculiana: "Servono più controlli"

Enzo Zambito durante la protesta contro i centri d'accoglienza: "Nel momento delle tensioni, i cittadini vedono come responsabili noi amministratori e questo ci porta ripercussioni"

Il vice sindaco di Siculiana, Enzo Zambito

Tra coloro che hanno raccolto l’invito dei commercianti di Porto Empedocle a marciare contro il centro d’accoglienza, anche il vicesindaco di Siculiana, Enzo Zambito, il quale ha alzato la voce contro le promesse mai mantenute dai governi regionali e nazionali e la scarsa attenzione alla politica delle migrazioni. “Siculiana, oltre al centro di migranti aperto senza avvallo dell’amministrazione comunale, deve preoccuparsi anche del problema degli sbarchi. Migranti arrivano dalla Tunisia e dal Marocco, liberamente sulle nostre coste, e questo nella nostra comunità alimenta nuove preoccupazioni. Il problema è politico: non c’è la capacità di gestire la situazione".

Porto Empedocle marcia contro il centro d'accoglienza 

Siculiana ha al proprio interno uno dei centri d'accoglienza più grandi della provincia di Agrigento, e il vicesindaco si scaglia anche contro questo modo di fare accoglienza: "Noi non siamo razzisti – sottolinea Zambito – ma la preoccupazione c’è. Voglio lanciare un messaggio alle istituzioni: servono più controlli, indipendentemente da chi andrà a governare la Sicilia. Nel momento delle tensioni, i cittadini vedono come responsabili noi amministratori e questo ci porta ripercussioni. Chiediamo ufficialmente atti concreti, l’accoglienza va fatta con criterio. Lo stato accolga con dignità e nel rispetto dei cittadini”.

IL VIDEO. Le interviste: "Siamo contro il business dell'accoglienza"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarchi "fantasma", il vicesindaco di Siculiana: "Servono più controlli"

AgrigentoNotizie è in caricamento