menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si ferma il Fanaco, da domani sei città senz'acqua

Siciliacque sospenderà la fornitura, per eseguire lavori sulla condotta, fino a sabato prossimo. Girgenti Acque ha costituito una "task force" per fronteggiare l'emergenza

Inizierà domani la crisi idrica per la provincia di Agrigento. Dal 13 al 16 di luglio, infatti, per delle riparazioni da eseguire lungo la condotta, Siciliacque sospenderà completamente la fornitura dal Fanaco, principale fonte di approvvigionamento per l’intero territorio.

In sei città, con in testa il capoluogo di provincia, l’erogazione sarà sospesa del tutto, in alcuni altri centri, invece, verrà soltanto ridotta. Girgenti Acque, società che gestisce le risorse idriche in quasi tutti i Comuni dell’agrigentino, ha annunciato di avere messo su una vera e propria “task force” per fronteggiare l’emergenza. Il gruppo di lavoro, che è in continuo contatto con Siciliacque e con i sindaci di tutti i Comuni interessati dalla sospensione della fornitura, si manterrà costantemente aggiornato sulla situazione, nel tentativo di limitare al minimo i disagi che, comunque, non saranno lievi.

Agrigento città continuerà a ricevere l’acqua dal Favara di Burgio e dal Voltano, ma dall’ente gestore arriva comunque l’appello a ridurre al minimo i consumi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento