"Sferrò una coltellata al braccio all'ex cognato": processo per direttissima

Lo ha deciso, a carico del 46enne, il sostituto procuratore Michele Marrone. L’udienza, davanti al giudice monocratico, è fissata per il 14 febbraio

Processo per direttissima a carico di Giancarlo Tomasello, 46 anni, di Ribera, accusato di avere accoltellato a un braccio l’ex cognato. Lo ha deciso il sostituto procuratore della Repubblica di Sciacca, Michele Marrone. L’udienza, davanti al giudice monocratico del tribunale di Sciacca, è fissata per il 14 febbraio prossimo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Evade dai domiciliari dopo aver accoltellato l'ex cognato", arrestato

Tomasello risponde di lesioni e del porto dell’arma bianca. Il riberese, che è sottoposto al divieto di avvicinamento all’ex cognato, è indagato anche per evasione dai domiciliari, ma questa vicenda non è compresa nel processo per il quale è stata fissata la direttissima.

"Vecchie ruggini familiari": scoppia la lite e un 39enne viene accoltellato, un arresto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • Tornano a casa e la trovano occupata: scoppia il caos a Villaseta

  • "Calci, pugni e coltellate a due immigrati": uno ridotto in fin di vita, arrestati 4 ragazzini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento