"Sferrò una coltellata al braccio all'ex cognato": processo per direttissima

Lo ha deciso, a carico del 46enne, il sostituto procuratore Michele Marrone. L’udienza, davanti al giudice monocratico, è fissata per il 14 febbraio

Processo per direttissima a carico di Giancarlo Tomasello, 46 anni, di Ribera, accusato di avere accoltellato a un braccio l’ex cognato. Lo ha deciso il sostituto procuratore della Repubblica di Sciacca, Michele Marrone. L’udienza, davanti al giudice monocratico del tribunale di Sciacca, è fissata per il 14 febbraio prossimo.

"Evade dai domiciliari dopo aver accoltellato l'ex cognato", arrestato

Tomasello risponde di lesioni e del porto dell’arma bianca. Il riberese, che è sottoposto al divieto di avvicinamento all’ex cognato, è indagato anche per evasione dai domiciliari, ma questa vicenda non è compresa nel processo per il quale è stata fissata la direttissima.

"Vecchie ruggini familiari": scoppia la lite e un 39enne viene accoltellato, un arresto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Il Coronavirus fa paura: Licata +26 contagiati, altri 30 positivi a Ravanusa, 10 a Favara, 9 a Montevago e 7 a Sambuca

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento