Crisi idrica a Naro, Codacons crea uno sportello a servizio dei cittadini

Nei giorni scorsi la giunta aveva annunciato la volontà di attivarsi con azioni legali nei confronti dei gestori del servizio

Disservizi idrici a Naro, continua la "battaglia" del Comune di Naro e del sindaco Maria Grazia Brandara il ripristino dei turni di fornitura idrica. "L'acqua - dice in una nota - è un bene pubblico e la sua erogazione è un servizio pubblico essenziale che non può e non deve tollerare inefficienze, ritardi e disservizi. Occorre una risposta seria al fine di svincolare il bene comune acqua, eb  il relativo diritto ad una fruizione costante, efficiente ed economicamente vantaggiosa, dalle sole logiche di mercato. Le azioni a tutela dei cittadini naresi - continua - sono ormai di imminente proposizione. Si attende  una svolta definitiva nella risoluzione del problema di approvvigionamento idrico".

Nei giorni scorsi la giunta aveva annunciato la volontà di attivarsi con azioni legali nei confronti dei gestori del servizio idrico. Al fianco dei cittadini naresi è sceso adesso anche il Codacons, il quale ha istituito uno sportello gratuito per i problemi di fornitura dell'acqua e per le relative bollette. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento