Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Licata, servizio idrico: chiesta verifica all'Autorità di controllo

"Alla luce di quanto accertato dagli uffici comunali, delle segnalazioni ricevute appare doveroso, - dice Brandara - invitare tutti i sindaci della nostra provincia, le associazioni, organismi vari, ed anche i singoli cittadini, ad avviare analoga procedura presso la suddetta Autorità"

"Alla luce delle gravi e reiterate inadempienze rilevate nell’attività svolta dalla Società di gestione del servizio idrico integrato del comune di Licata", il commissario straordinario, Maria Grazia Brandara, ha chiesto ufficialmente un intervento di verifica e controllo dell’Autorità per l’Energia elettrica ed il gas e i servizi idrici.

Alla richiesta di controllo è stata allegata una fitta documentazione dalla quale si rileverebbero le inefficienze lamentate nei confronti dell’ente gestore del servizio idrico, il tutto in relazione "ai rischi per la salute pubblica, i danni ambientali e i pregiudizi causati all’utenza per la negativa gestione del depuratore comunale", che risulterebbe incerta anche per gli aspetti relativi alla conduzione.

Si tratta del massimo organo deputato ad intervenire in materia,  in piena autonomia ed indipendenza di giudizio e valutazione, nel quadro dei principi, delle finalità e delle attribuzioni stabilite dalla legge a tutela dei diritti e degli interessi degli utenti e con la finalità di garantire una gestione dei servizi idrici in condizioni di efficienza e di equilibrio economico e finanziario.

Definisce i livelli minimi e gli obiettivi di qualità del servizio idrico integrato, ovvero di ciascuno dei singoli servizi che lo compongono, compresi i servizi di captazione e adduzione a usi multipli e i servizi di depurazione ad usi misti civili e industriali, per ogni singolo gestore e vigila sulle modalità di erogazione del servizio stesso. Può, altresì, formulare proposte di revisione della disciplina vigente, segnalandone altresì i casi di grave inosservanza e di non corretta applicazione; tutela i diritti degli utenti, anche valutando reclami, istanze, segnalazioni.

"Alla luce di quanto accertato dagli uffici comunali, delle segnalazioni ricevute appare doveroso, - dice Brandara -  invitare tutti i sindaci della nostra provincia, le associazioni, organismi vari, ed anche i singoli cittadini, ad avviare analoga procedura presso la suddetta Autorità. Ho anche ufficialmente chiesto l’intervento dell’Autorità d’Ambito di Agrigento, perché avvii l’attività di accertamento di eventuali inadempienze da parte del gestore del Servizio idrico. Chiediamo, in pratica, il rispetto delle norme legislative e contrattuali a tutela degli interessi collettivi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licata, servizio idrico: chiesta verifica all'Autorità di controllo

AgrigentoNotizie è in caricamento