rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Aica, arrivano 10 milioni di euro in "prestito": l'assessore Zambuto firma il decreto

Le somme dovranno essere restituite entro cinque anni, ai Comuni l'onere di verificare che le stesse siano spese in modo corretto. La palla passa ai consigli comunali

Dopo l'ok da parte dell'assemblea dei sindaci dell'Ati arrivato lunedì pomeriggio, la Regione, attraverso l'assessorato delle autonomie locali, ha firmato il decreto che stanzia e trasferisce 10 milioni di euro all'Aica, l'azienda consortile idrica della provincia di Agrigento che, dallo scorso 3 agosto, gestisce il servizio sul nostro territorio.

"I fondi - precisa una nota dell'assessore Marco Zambuto - dovranno essere trasferiti ai comuni agrigentini che dovranno rimborsarla con rate mensili spalmate  in cinque anni. Somma che l’assessorato da messo a disposizioni per avviare la nuova consortile dopo l’emergenza causata dal fallimento di Girgenti Acque".

Adesso ogni comune dovrà votare in sede di consiglio comunale le condizioni per la restituzione delle somme, dato che i municipi avranno anche l'obbligo di dare dimostrazione, dicei il decreto, "del corretto impiego delle somme erogate, mediante presentazione, a cura del segretario comunale  e del responsabile del servizio finanziario, di apposita dichiarazione con la quale sarà attestato il raggiungimento delle richiamate finalità, nonché il rispetto di tutte le disposizioni di legge che costituiscono la specifica disciplina relativa al servizio idrico integrato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aica, arrivano 10 milioni di euro in "prestito": l'assessore Zambuto firma il decreto

AgrigentoNotizie è in caricamento