menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Leone, sequestro spiaggia Ps: la replica di Girgenti acque

Girgenti Acque SpA sta lavorando per riparare il collettore fognario e ripristinare immediatamente il regolare funzionamento della centrale di sollevamento di via delle Viole, prevedendo di concludere i lavori entro questa notte

«La notte tra martedì e oggi, la premente fognaria della centrale di sollevamento di Via delle Viole a San Leone, si è rotta causando uno sversamento di liquami nell’area circostante.
Girgenti Acque SpA, già sul posto per il montaggio del bypass utile a collegare direttamente la centrale di sollevamento della PS con i collettori di via Gela, è immediatamente intervenuta per evitare che i reflui raggiungessero sia il vallone Donna Cristina che la Pubblica Sicurezza, creando una diga artificiale per impedire ai reflui di sversare ed escludendo ogni possibile contaminazione del mare e della spiaggia
».

Lo scrive Girgenti acque, spiegando che «I reflui convogliati in tale diga sono aspirati con gli espurgo e confluiti all’impianto di depurazione Sant’Anna. Oggi, alle 14 circa, nell’orario di maggiore utilizzo della rete fognaria, i livelli della fognatura si sono alzati e, sebbene sia durato all’circa mezz’ora, quindi fino alle 14,30, si è verificato uno sversamento nel vallone Donna Cristina, nonostante Girgenti Acque SpA avesse adottato ogni possibile precauzione e messo in atto ogni intervento per evitare quanto accaduto. Ad ogni buon fine, Girgenti Acque SpA sta lavorando senza tregua per riparare il collettore fognario e ripristinare immediatamente il regolare funzionamento della centrale di sollevamento di via delle Viole. Si prevede di concludere i lavori entro questa notte».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento