menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un finanziere all'interno della struttura

Un finanziere all'interno della struttura

La casa di riposo sequestrata a Realmonte: una struttura inesistente per il fisco

I militari delle fiamme gialle hanno sequestrato preventivamente l'immobile con l'accusa di esercizio abusivo. Adesso la "palla" passerà ai tecnici dell'Asp: saranno loro ad appurare se ci sono altre irregolarità che potrebbero sfociare sul piano penale

Era una casa di riposo a conduzione familiare, ma totalmente inesistente per il fisco. La struttura sequestrata ieri dalla Guardia di finanza di Agrigento in contrada Scavuzzo, a Realmonte, non poteva svolgere l'attività: niente autorizzazioni o concessioni per fare di quel piano terra una casa di riposo per anziani.

I militari delle fiamme gialle hanno, infatti, sequestrato preventivamente l'immobile con l'accusa di esercizio abusivo. Adesso la "palla" passerà ai tecnici dell'Asp: saranno loro ad appurare se oltre alla mancanza di autorizzazioni ci sono altre irregolarità che potrebbero sfociare sul piano penale. Di certo le indagini della Finanza, coordinate dalla Procura della Repubblica di Agrigento, non si fermano qui: i militari sono decisi ad andare in fondo alla vicenda.

Secondo quanto rilevato dagli uomini del colonnello Massimo Sobrà, comandante provinciale delle Fiamme gialle, e del capitano Claudio Falliti, comandante della Compagnia di Agrigento, in una stanza di appena sette metri quadrati sarebbero stati ricoverati dai tre ai quattro anziani. Una situazione che secondo la legge, ma anche secondo qualsivoglia norma morale, non poteva esistere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento