menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

"Alta Mafia", confermato il sequestro dei beni per Mortellaro

La Cassazione ha ritenuto sussistente la pericolosità sociale dell'uomo e di alcuni suoi familiari coinvolti nell'operazione antimafia

Passeranno definitivamente allo stato i beni dell'imprenditore Domenico Mortellaro, 62 anni, di Santo Stefano di Quisquina. 

Lo ha deciso la Cassazione, che ha rigettato il ricorso proposto dalla difesa dell'uomo e finalizzato a ribaltare il pronunciamento della Corte d'Appello. La notizia è riportata dal quotidiano La Sicilia.
Oggetto della confisca sono le quote societarie della "Fdm", intestate ad altri familiari dell'uomo. Secondo la Cassazione, il provvedimento di sequestro va confermato per la "persistente pericolosità sociale" di Mortellaro e di altri familiari, coinvolti nell'operazione "Alta Mafia". La famiglia, secondo l'accusa, era a "disposizione" della mafia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento