menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il sequestro di armi: la pistola ha la matricola abrasa, trovate anche 80 cartucce

Nel caricatore della 7,65 c’erano 7 cartucce inserite. Ma in quel sacco di plastica – nascosto in una intercapedine del sottotetto – c’era anche un fucile a pompa, calibro 12

La pistola, una calibro 7,65, aveva la matricola abrasa e nel caricatore c’erano 7 cartucce inserite. Era quindi pronta a fare fuoco. Ma in quel sacco di plastica – nascosto in una intercapedine del sottotetto – c’era anche un fucile a pompa, calibro 12, e poco meno di 80 cartucce: in parte per il fucile e in parte per la pistola.

Omicidi e indagini, sequestrate armi 

E’ in seguito a una perquisizione, avvenuta a Favara in una palazzina d’edilizia popolare, che i poliziotti della Squadra Mobile hanno ritrovato e sequestrato armi e munizioni. E' stata perquisita l'abitazione di un giovane e poi, appunto, i locali condominiali e da una intercapedine del sottotetto sono saltate fuori armi e munizioni. Armi che, trovandosi in un locale condominiale, non è stato possibile ricondurre a qualcuno. Su questo "fronte" l'attività investigativa è appena all'inizio. Le armi è scontato che vadano agli specialisti che dovranno analizzarle e studiare per stabilire se, dove e quando siano state utilizzate. Non si tratta certamente di un lavoro semplice e rapido, ma come investigatori e inquirenti hanno sempre - in linea generale - ripetuto "le armi parlano". 

E' scontato, dunque, inoltre che si cercherà di tracciarne la provenienza e la loro eventuale "storia".   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento