Cronaca

"Smaltimento illecito di rifiuti speciali", blitz della Guardia costiera: sequestrato un cantiere navale

Multa di più di 4mila euro a carico del legale rappresentante dell'area. Il fatto è accaduto nei pressi di Sciacca

Blitz  dei militari del nucleo operativo polizia Ambientale della Guardia costiera di Sciacca. In collaborazione con l'Arpa di Palermo è stata portato a termine una importante operzione. Il tutto è accaduto in un cantiere navale di Sciacca. Secondo quanto emerso ci sarebbero state diverse irregolarità  sullo smaltimento di rifiuti. 

"Allo stesso tempo - fa sapere la Guardia costiera . sono state rilevate diverse aree di terreno, per circa 1260 metri quadri, dove è stata constatato sia lo smaltimento illecito di rifiuti speciali, anche pericolosi, che alcune combustioni degli stessi, in violazione alle disposizioni previste in materia dal 'Testo Unico Ambientale'. Inoltre, è stata appurata l’assenza della prevista autorizzazione ambientale all’emissione in atmosfera, necessaria per le attività di resinatura, verniciatura e carteggiatura che tale tipologia di attività commerciale svolge all’interno di un capannone di circa 670 metri quadri.

Dopo avere appurato le irregolarità l'area è stata posta sotto sequestro penale. Al legale rappresentante, che verrà deferito all’autorità giudiziaria, sarà comminata anche una sanzione amministrativa per incompleta compilazione del registro carico/scarico rifiuti speciali pericolosi pari a 4133 euro. 

"L'operazione - si legge in una nota - che s’inserisce nell’ambito dei controlli svolti dalla guardia costiera di Sciacca, in ossequio alle direttive del compartimento Marittimo di Porto Empedocle e sotto il coordinamento del centro di controllo ambientale marino della direzione Marittima della Sicilia Occidentale volti alla tutela dell’ambiente, fa seguito ad una recente attività portata a compimento nel mese di marzo nei confronti di un complesso turistico – alberghiero nella provincia di Agrigento che ha permesso di rilevare l’abbandono incontrollato di rifiuti in un’area complessiva di circa 200 metri quadri con il conseguente deferimento all’autorità giudiziaria del legale rappresentante".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Smaltimento illecito di rifiuti speciali", blitz della Guardia costiera: sequestrato un cantiere navale

AgrigentoNotizie è in caricamento