menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestrate tre tonnellate di pesce avariato, multato il titolare di una azienda

L'operazione è stata condotta dai carabinieri di Racalmuto e dai Nas di Palermo. I militari hanno trovato migliaia di vasetti di filetti sotto sale in cattivo stato di conservazione

I carabinieri di Racalmuto hanno sequestrato tre tonnellate di pesce in cattivo stato di conservazione. L'operazione, insieme ai militari del Nas di Palermo, rientra nell'ambito di una campagna natalizia mirata a controllare e reprimere i reati contro la salute pubblica. I militari dell'Arma hanno controllato un’azienda conserviera e sequestrato 3 tonnellate di prodotti ittici in cattivo stato di conservazione. Inoltre, secondo quanto fatto sapere dai carabinieri, sono state elevate sanzioni per migliaia di euro.

IL VIDEO "Conservavano tre tonnellate di pesce avariato", maxi sequestro dei carabinieri

Per garantire la serenità degli acquisti a Racalmuto sono scesi in campo i carabinieri della stazione e quelli del Nas di Palermo, controllando un’industria conserviera locale.

Una volta iniziato il controllo, per i militari è stato un susseguirsi di spiacevoli sorprese: bancone dopo bancone hanno trovato e ovviamente sequestrato migliaia di vasetti di pesce sott’olio e di filetti sottosale in cattivo stato di conservazione e dalle caratteristiche alterate.

I militari hanno quindi proceduto a sanzionare per mille euro il titolare della ditta e hanno sequestrato, impedendo che potessero finire in commercio, oltre 3 tonnellate di pesce in cattivo stato di conservazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento