rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Villaggio Mosè

"Sequestrano operatori di una comunità", Salvini: "Niente tolleranza per clandestini e delinquenti"

Volevano assolutamente che gli venisse consegnato il loro pocket money. Non tarda ad arrivare la reazione del ministro degli Interni

“Danneggiamento aggravato e sequestro di persone”, la polizia arresta tre cittadini nigeriani ed un gambiano. Gli uomini, tutti diciottenni, sono ritenuti responsabili del sequestro di persona. 

I nigeriani, hanno sequestrato, chiudendoli dentro ad una stanza, due operatori della struttura di accoglienza del Villaggio Mosè. I tre, volevano assolutamente che gli venisse consegnato il loro pocket money.

Uno di loro, John Ehijie, ha opposto resistenza agli agenti delle Volanti intervenuti. Dopo le formalità di rito, gli arrestati sono stati condotti nelle camere sicurezza della Questura, in attesa dell’udienza di convalida.

Immediata la reazione del ministro, Salvini: "Hanno danneggiato i locali della struttura di accoglienza, preso in ostaggio le operatrici, resistito all'arresto. A due di loro è già stata revocata la protezione, quella degli altri ha le ore contate. In Italia, con il nostro Decreto, non c'è più tolleranza per clandestini e delinquenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sequestrano operatori di una comunità", Salvini: "Niente tolleranza per clandestini e delinquenti"

AgrigentoNotizie è in caricamento