Cimitero di Piano Gatta, nessuna soluzione: le salme in attesa destinate ad aumentare

Esclusa anche l'ultima ipotesi, quella di recuperare alcuni loculi abbandonati a Bonamorone: bisognerà solo attendere la conclusione della vicenda burocratica - legale tra Comune ed Europa Costruzioni

Salme in attesa di sepoltura al cimitero di Piano Gatta, nessuna soluzione a breve termine è in vista. Se nei giorni scorsi il Comune stava infatti valutando la possibilità di riutilizzare alcuni loculi che si trovavano sotto terra nel cimitero di Bonamorone, pare che questa opzione sia stata scartata, lasciando all'amministrazione una sola cosa da fare, cioè attendere il completamento della vicenda burocratica - e probabilmente a breve legale - tra Municipio e "Global service", società che gestisce in project financing il cimitero e che, accusa palazzo dei Giganti, non avrebbe le dovute certificazioni per svolgere il ruolo di capogruppo. Proprio per questo l'ente aveva dato il via ad un processo che, nelle intenzioni, avrebbe dovuto portare alla risoluzione del contratto.

Mancano loculi, si punta a recuperare sepolture a Bonamorone

E nel frattempo? Si cercheranno ancora loculi liberi tra quelli che hanno le concessioni scadute, ma si tratta ovviamente di provvedimenti tampone che non consentiranno di seppellire la quarantina di salme che attualmente ancora attendono una collocazione. Dal Comune, in un certo senso "rassicurano": quando sarà definito ogni aspetto sulla titolarità della concessione si procederà spediti per risolvere questa situazione che definire indecorosa sarebbe riduttivo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento