rotate-mobile
Commissariato / Canicattì

Sorpreso a guidare senza patente minaccia i poliziotti: "La prossima volta, vi metto sotto con l'auto"

Il trentaseienne di Castrofilippo, già noto alle forze dell’ordine, aveva perso la patente – gli era stata revocata dalla Prefettura e il provvedimento gli era stato notificato dai carabinieri del suo paese – nel 2019

 Viene trovato alla guida di una Lancia Delta senza patente, poiché revocata nel marzo del 2019. I poliziotti del commissariato di Canicattì non hanno potuto far altro che contestare, naturalmente, l’infrazione e disporre il fermo dell’autovettura per tre mesi. Sanzioni che al trentaseienne di Castrofilippo non sono andate affatto giù. Irritato, l’uomo ha lanciato il suo telefono cellulare per terra ed ha – stando alle accuse – minacciato i poliziotti. “La prossima volta che mi fermate, vi metto sotto con la macchina e continuo a guidare senza patente” – avrebbe detto il castrofilippese agli agenti di polizia. Dal commissariato, il trentaseienne si è allontanato a piedi ed ha lasciato chiavi ed auto agli stessi poliziotti. Di fatto, dunque, gli agenti non hanno potuto procedere ad affidargli la vettura che è rimasta in sosta dinanzi al commissariato.

Il trentaseienne di Castrofilippo, già noto alle forze dell’ordine, aveva perso la patente – gli era stata revocata dalla Prefettura di Agrigento e il provvedimento gli era stato notificato dai carabinieri del suo paese – nel 2019. A distanza di anni, dunque, è incappato in un posto di controllo fatto dai poliziotti in via Giudice Saetta. La lancia Delta era in regola: assicurata e revisionata. Peccato, appunto, che il conducente non aveva la licenza per guidare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso a guidare senza patente minaccia i poliziotti: "La prossima volta, vi metto sotto con l'auto"

AgrigentoNotizie è in caricamento