rotate-mobile
Integrazione

E' festa per la comunità senegalese di Agrigento: presenti anche il prefetto e il questore

Si tratta della "Magal De Touba"e ha visto la partecipazione dei "muridi", una delle confraternite islamiche più importanti del Senegal

C'erano anche il prefetto di Agrigento, Filippo Romano, il questore Emanuele Ricifari, il dirigente dell'Immigrazione della Prefettura, il vice prefetto Gabriel Barbaro, e il sindaco Franco Micciché, alla festa del "Magal De Touba" che ha riunito la folta comunità dei senegalesi residenti ad Agrigento. 
La festa religiosa, che celebra la vita e le opere di Cheikh Ahmadou Bamba Mbacké, si è svolta in piazza Ravanusella e vi hanno partecipato tutti i muridi, una delle confraternite islamiche più importanti del Senegal, presenti in città.

"Ho voluto incontrare, per la prima volta, la comunità senegalese, manifestando loro la vicinanza della Prefettura e delle istituzioni tutte, anche in riconoscimento del fatto che si tratta di una comunità - ha spiegato il prefetto Romano - particolarmente laboriosa, che si è distinta per non aver mai creato problemi, anzi per aver sempre dato un validissimo apporto alla società. Mi sono augurato che questo esempio, soprattutto quello dell'integrazione con la società agrigentina, sia contagioso per le altre comunità presenti sul territorio di questa provincia" - ha concluso il prefetto".

Gratitudine per la presenza delle Istituzioni hanno espresso i componenti dell'associazione "Safinatoul Amane" che ha promosso l'iniziativa.

Festa per la comunità senegalese di Agrigento

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' festa per la comunità senegalese di Agrigento: presenti anche il prefetto e il questore

AgrigentoNotizie è in caricamento