menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Favara, seduta di Consiglio: all'odg ritorno all'acqua pubblica

Il Consiglio comunale favarese si riunirà per discutere tra i punti all’odg anche della proposta di deliberazione consiliare sulla volontà di ritornare alla gestione pubblica dell’acqua

Il Consiglio comunale favarese si riunirà oggi 9 ottobre per discutere tra i punti all’odg anche della proposta di deliberazione consiliare “Gestione in forma associata, diretta ed unitaria del servizio idrico integrato” ovvero l’importantissima delibera con la quale si chiederà all’assise cittadina di esprimersi sulla volontà di ritornare alla gestione pubblica dell’acqua, in seguito all’approvazione della legge regionale (L R 11 agosto 2015 n.19).

Sulla questione, il Partito democratico favarese, ha realizzato nelle scorse settimane un’assemblea pubblica ed una serie di incontri aperte alla città, ai partiti e alle associazioni con lo scopo di “rafforzare” questo processo politico regionale che vuole che l’acqua ritorni pubblica.

Ora al Consiglio comunale viene chiesot di deliberare favorevolmente per la predisposizione degli atti che consentano al Comune di Favara di ritornare alla gestione diretta in forma pubblica del servizio idrico nell’interesse dell’intera comunità; e al contempo si chiede all’Amministrazione comunale di attivarsi immediatamente alla costituzione di un tavolo tecnico al fine di acquisire tutte le dovute conoscenze per l'elaborazione di un modello di gestione coerente che rappresenti i principi di efficienza, di economicità e di equità  e sia improntato a criteri di equità e di solidarietà per i cittadini della nostra città; e di procedere alla consultazione delle organizzazioni della “cittadinanza attiva”, al fine di realizzare il necessario processo partecipativo e garantire la massima trasparenza e partecipazione.

Il documento è sottoscritto da Partito cemocratico, Rifondazione Comunista, Sicilia Democratica, Area Popolare, Favaresi Riformisti Socialisti, Pdr, Associazione Nicodemo, Comitato Beni Comuni, Aido, Associazione Musicale “G.Lentini”, Pro loco Favara, Convento Sant’Antonio – Tenda del Padre Abramo, Associazione Ad Maiora onlus, Associazione Centro Donna ‘’George Sand’’ onlus, Fabaria Donna, e da diversi cittadini.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento