Cronaca

Culle sempre più vuote, famiglie che emigrano: dal 2015 persi oltre 7200 studenti

Lo studio realizzato dall'Ufficio scolastico regionale traccia un quadro preoccupante soprattutto in termini di prospettive future per l'Isola

Dall'anno scolastico 2016/2017 a quello 2020/2021 appena concluso, la provincia di Agrigento ha perso oltre 7.200 studenti nelle scuole di ogni ordine e grado. A sedimentare questo risultato sono i dati raccolti dall'Ufficio scolastico regionale, che in un lungo report ha raccolto tutti i dati riguardanti appunto le iscrizioni alle varie classi, riscontrando un generalizzato calo che riguarda tutta l'Isola e che ha colpito proporzionalmente più il territorio agrigentino che altri.

La nostra provincia, infatti, è la terza per riduzione della popolazione scolastica dopo Palermo e Catania: un risultato poco rassicurante che comunque conferma quanto già messo "nero su bianco" più e più volte in passato ad esempio dall'annuale report firmato dalla "Fondazione Migrantes".

"Ciò per effetto sia del fisiologico calo demografico in Sicilia - dice il report - sia del continuo fenomeno di emigrazione verso il centro-nord dell’Italia e verso l’estero per motivi di studio e/o lavorativi. La 'fuga' dall’isola colpisce tutte le province. Una tendenza che negli ultimi 10 anni è andata progressivamente aumentando, con valori negativi sempre più consistenti a partire dal 2015. Tale trend regionale ha di conseguenza inciso anche sulla popolazione scolastica che infatti, nel corso degli ultimi 5 anni, è diminuita di oltre 51.000 alunni (-6,8% rispetto all’a.s. 2016/2017). Considerando anche gli alunni dell’a.s. 2021/2022, la diminuzione della popolazione è di oltre 65.000 alunni (-8,7% rispetto all’a.s. 2016/2017)".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Culle sempre più vuote, famiglie che emigrano: dal 2015 persi oltre 7200 studenti

AgrigentoNotizie è in caricamento