Stop allo spaccio, al bullismo e ai raid vandalici: tornano i controlli davanti le scuole

Secondo le disposizioni del comando provinciale, i carabinieri, a debita distanza e magari anche in borghese, monitoreranno gli istituti d'istruzione

(foto ARCHIVIO)

Niente spaccio di droga, atti di bullismo o raid vandalici. Con l'inizio del nuovo anno scolastico, il comando provinciale dei carabinieri - dislocando anche pattuglie a piedi - ha pianificato e disposto i nuovi servizi di prevenzione, davanti agli istituti scolastici di Agrigento e del resto della provincia, per garantire sicurezza e piena legalità agli studenti e maggiore serenità nei genitori.

I carabinieri, a debita distanza e magari anche in borghese, monitoreranno – secondo quanto è stato reso noto dal comando provinciale dell’Arma di Agrigento - gli orari strategici: il momento dell’ingresso e dell’uscita e magari anche, a seconda del tipo di istituto scolastico, quello della ricreazione. Così come è già accaduto anche in passato, i militari dell’Arma passeranno inosservati, ma ci saranno. Saranno sempre pronti ad intervenire in caso di necessità, ma soprattutto garantiranno prevenzione e repressione. Ad essere monitorato, in maniera particolare, sarà, ed è anche inevitabile che sia così, l’eventuale – allarmante – spaccio di sostanze stupefacenti davanti le scuole o nelle immediate vicinanze degli istituti scolastici. Gli obiettivi sono chiari: mai più droga – né spaccio, né consumo - fra i banchi o lungo i corridoi e i bagni degli istituti scolastici. Mai più atti di bullismo o possibili raid vandalici nelle aree scolastiche. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • L'incidente lungo la strada per la Scala dei Turchi: 59enne muore dopo quasi un mese d'agonia

  • Totano gigante si arena sulla spiaggia: curiosità e incredulità a Punta Grande

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento