Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus e scuola, la Regione: si torna in classe al 50% delle presenze dall'8 gennaio

L'assessore regionale Roberto Lagalla: "Dal 18, se confermato da provvedimenti a carattere nazionale, l’affluenza dell’utenza studentesca sarà elevata al 75%"

Si torna in classe, al 50 per cento delle presenze, ma si torna in classe il prossimo 8 gennaio. L’assessore regionale dell’Istruzione Roberto Lagalla ha diffuso, oggi, tramite l’Anci, le nuove direttive per la ripresa delle attività didattiche in presenza negli istituti d’istruzione di secondo grado.

Varato il piano per tornare a scuola, la Prefettura: "Orari di ingresso e uscita diversi e aumento dei mezzi di trasporto"

In sintonia con il Dpcm del 3 dicembre e dell’ordinanza del ministro della Salute del 21 dicembre scorso, dall’8 gennaio la ripresa delle attività didattiche sarà limitata al 50% dell’utenza studentesca, oltre i portatori di disabilità o di bisogni educativi speciali ai quali dev’essere comunque assicurato il quotidiano accesso alle lezioni. 

Dal 18 gennaio, se confermato da provvedimenti a carattere nazionale, l’affluenza dell’utenza studentesca sarà elevata al 75%.

Gli orari d’ingresso e uscita degli studenti dovranno essere articolati in due fasce orarie differenziate: orientativamente 8-13 / 9-14/ 9,30-14-/ 9,30-14,30 a decorrere dal 18 gennaio. Il dipartimento sanitario attraverso l’Usca dedicata al comparto scolastico valuterà l’opportunità di procedere al monitoraggio sanitario delle condizioni di epidemiologia, attraverso apposite attività di screening. Alle amministrazioni locali è stato invece demandato il compito di prevedere idonea sorveglianza in entrata e in uscita dai mezzi di trasporto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus e scuola, la Regione: si torna in classe al 50% delle presenze dall'8 gennaio

AgrigentoNotizie è in caricamento