rotate-mobile
Cronaca Centro città / Via Cicerone

"S...rotola il sacco", scritte contro padre Giammusso ad Agrigento

Secondo una prima analisi, sembrerebbe esserci un collegamento con Salvatore Rotolo, il carabiniere condannato in Appello a 18 anni di reclusione per l'omicidio della compagna Antonella Alfano

"Padre Giammusso, non si proteggono gli assassini. S…rotola il sacco". Recita così la scritta che stamani è stata trovata impressa su numerosi muri della città di Agrigento. Il messaggio è indirizzato a don Giuseppe Giammusso,  parroco della chiesa di Santa Teresina del Bambino Gesù di via Cicerone, ad Agrigento.

La scritta, realizzata con delle bombolette spray, è stata impressa sul muro della chiesa in cui è parroco padre Giammusso, ma anche in via Plebs Rea, al Campo sportivo, sul muro della Posta centrale, in via Duomo e in via Gioeni. Sulla vicenda ha immediatamente avviato le indagini la Squadra Mobile, che avrebbe già sentito il sacerdote.

Secondo una prima analisi, sembrerebbe esserci un collegamento con Salvatore Rotolo, il carabiniere condannato in Appello a 18 anni di reclusione Padre Giuseppe Giammussoper l'omicidio della compagna Antonella Alfano, trovata carbonizzata a bordo della sua auto in via Papa Luciani il 5 febbraio del 2011. Nonostante gli investigatori mantengano il massimo riserbo sulla vicenda,il collegamento sembrerebbe chiaro considerato che la parola "s…rotola" è stata realizzata con una "a" particolare, in maniera tale da poter leggere sia la parola "rotola" che il cognome del carabiniere "Rotolo". Adesso i poliziotti, che seguono anche la pista dell'omicidio Alfano, stanno cercando di far luce sulla vicenda.

Le scritte in città contro padre Giuseppe Giammusso

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"S...rotola il sacco", scritte contro padre Giammusso ad Agrigento

AgrigentoNotizie è in caricamento