rotate-mobile
Attività investigativa

Scritte offensive e no vax davanti la Cgil, l'inchiesta dei carabinieri: mano diversa rispetto a chi ha colpito le scuole

Le parole utilizzate hanno una evidente “impronta” di matrice politica e quindi c'è una differenza sostanziale rispetto a tutti i precedenti episodi

I carabinieri hanno avviato le indagini. Non ci sono ancora conferme istituzionali, ma – per le parole utilizzate che hanno una evidente “impronta” di matrice politica – la “mano” sembrerebbe essere diversa rispetto a chi, nei mesi passati, ha realizzato scritte “no vax” davanti gli istituti scolastici della città, davanti all’università e perfino in piazzale Giglia a San Leone. 

"Nazisti e assassini, avete ucciso con i vax": insulti scritti con vernice rossa davanti alla Cgil

Servirà del tempo naturalmente e non è detto nemmeno che si possano raccogliere elementi o indizi per arrivare all'identificazione del "no vax" che ha intimidito la Cgil. 

“Non ci lasciamo intimidire” – ha detto, uscendo dalla caserma dei carabinieri di Agrigento dove ha formalizzato una denuncia, il segretario generale della Cgil di Agrigento, Alfonso Buscemi. Gli insulti, di evidente matrice politica che fanno riferimento alla presa di posizione a favore dei vaccini da parte del sindacato, sono stati preceduti e seguiti dall’ormai classica “W” rossa cerchiata, simbolo diffuso in rete che simboleggia quella che viene definita dai no vax "dittatura sanitaria". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scritte offensive e no vax davanti la Cgil, l'inchiesta dei carabinieri: mano diversa rispetto a chi ha colpito le scuole

AgrigentoNotizie è in caricamento