rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Il nuovo caso / Quadrivio Spinasanta

"Malori dei bambini è colpa dei vaccini", il collettivo "W" torna a colpire

Ancora una volta come "palcoscenico" per le proteste contro le profilassi anti Covid - e non solo - è stato scelto un istituto scolastico

Il collettivo "W" torna a colpire ad Agrigento. Questa mattina sono apparse sul muretto di cinta dei plessi "Mazzini" e "Carpi" dell'istituto comprensivo "Anna Frank" di Agrigento delle scritte riconducibili alla galassia "no vax".

Nuovo obiettivo adesso dei vandali non è più l'opposizione al green pass o al "siero" contro il Covid, ma denunciare una non meglio precisata escalation di morti e malori tra i più piccoli. "Malori ai bambini è colpa dei vaccini", cui si aggiunge "Agenda 2030 pedelia (verosimilmente intendevano pedofilia ndr) organizzata" le scritte comparse che saranno a breve rimosse. Molti genitori hanno manifestato sdegno e preoccupazione per questo nuovo atto vandalico.

"Palcoscenico" preferito dai "VV" agrigentini rimangono quindi le scuole: un po' tutte in città sono state sfregiate dalle scritte attribuite al collettivo senza che nessuno sia ancora riuscito a risalire all'identità dell'anonimo, o degli anonomi, autori che tuttavia non hanno disdegnato di colpire anche sedi di sindacato e organizzazioni politiche

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Malori dei bambini è colpa dei vaccini", il collettivo "W" torna a colpire

AgrigentoNotizie è in caricamento