rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca Villaggio Mosè

Scritte "no vax" davanti l'hub vaccinale del Palacongressi, i carabinieri avviano nuove indagini

Dopo i messaggi di protesta realizzati davanti ad istituti scolastici, la "mano" era arrivata nelle scorse settimane pure a piazzale Giglia

"I vax uccidono", "Giu' le mani dai bambini". Queste le scritte che sono comparse ieri su uno dei muretti di cinta del Palacongressi del Villaggio Mose', infrastruttura che da tempo ormai viene utilizzata come hub vaccinale. Ad accompagnare le scritte, fatte con vernice spray rossa, anche l'immancabile marchio della "w" dentro un cerchio rosso. 

Al Villaggio Mose', non appena acquisita la segnalazione, si sono precipitate le pattuglie dei carabinieri della locale stazione. I militari dell'Arma hanno effettuato il sopralluogo di rito e avviato le indagini per provare ad identificare gli autori del danneggiamento. Non sara' semplice, ma appare scontato che ancora una volta i carabinieri verificheranno l'eventuale presenza in zona di sistemi di videosorveglianza.

I "no vax" agrigentini dopo alcuni raid realizzati davanti ad istituti scolastici della citta', si sono spinti finona piazzale Giglia a San Leone e, adesso, anche proprio davanti l'hub del Villaggio Mose'. Spettera' naturalmente agli investigatori provare, laddove possibile, ad identificare a chi appartenga quella che sembra essere sempre la stessa "mano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scritte "no vax" davanti l'hub vaccinale del Palacongressi, i carabinieri avviano nuove indagini

AgrigentoNotizie è in caricamento