Sconta la pena per ricettazione e detenzione di arma illegale e si rende irreperibile, rintracciato e arrestato

Il quarantenne è stato bloccato dai carabinieri in esecuzione di un provvedimento del tribunale

Dallo scorso giugno si era allontanato – e reso irreperibile - dalla struttura socio-sanitaria di Mazara del Vallo dove era stato collocato per scontare una pena di tre anni e cinque mesi. Le ricerche dei carabinieri hanno permesso di rintracciarlo e bloccarlo nella “sua” Campobello di Licata. Ed è in esecuzione di un ordine di carcerazione, emesso dall’ufficio Esecuzioni penali del tribunale di Agrigento, che i militari dell’Arma hanno arrestato Angelo Gammacurta, disoccupato campobellese, di 40 anni. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato portato al carcere “Di Lorenzo” di contrada Petrusa ad Agrigento. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è chiaro – o almeno non è stato reso noto dai carabinieri – perché il quarantenne si sia allontanato dalla struttura socio-sanitaria di Mazara del Vallo dove, appunto, era stato collocato, dall’autorità giudiziaria, per scontare una pena di tre anni e cinque mesi poiché – stando alla ricostruzione ufficiale del comando provinciale dell’Arma di Agrigento – era stato riconosciuto colpevole delle ipotesi di reato di ricettazione aggravata e detenzione illegale di arma comune da sparo e munizioni: reati che sarebbero stati commessi nel 2017.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • Tornano a casa e la trovano occupata: scoppia il caos a Villaseta

  • S'è aperto il "fronte" tunisino: aumentano gli sbarchi e ci sono tanti "indesiderati"

  • Lampedusa brucia: incendiati i "cimiteri" dei barconi dei migranti, aperta un'inchiesta

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento