menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sconta la pena per ricettazione e detenzione di arma illegale e si rende irreperibile, rintracciato e arrestato

Il quarantenne è stato bloccato dai carabinieri in esecuzione di un provvedimento del tribunale

Dallo scorso giugno si era allontanato – e reso irreperibile - dalla struttura socio-sanitaria di Mazara del Vallo dove era stato collocato per scontare una pena di tre anni e cinque mesi. Le ricerche dei carabinieri hanno permesso di rintracciarlo e bloccarlo nella “sua” Campobello di Licata. Ed è in esecuzione di un ordine di carcerazione, emesso dall’ufficio Esecuzioni penali del tribunale di Agrigento, che i militari dell’Arma hanno arrestato Angelo Gammacurta, disoccupato campobellese, di 40 anni. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato portato al carcere “Di Lorenzo” di contrada Petrusa ad Agrigento. 

Non è chiaro – o almeno non è stato reso noto dai carabinieri – perché il quarantenne si sia allontanato dalla struttura socio-sanitaria di Mazara del Vallo dove, appunto, era stato collocato, dall’autorità giudiziaria, per scontare una pena di tre anni e cinque mesi poiché – stando alla ricostruzione ufficiale del comando provinciale dell’Arma di Agrigento – era stato riconosciuto colpevole delle ipotesi di reato di ricettazione aggravata e detenzione illegale di arma comune da sparo e munizioni: reati che sarebbero stati commessi nel 2017.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento