Il giallo di Gessica Lattuca, è i il giorno della verità: occhi puntati sul cimitero di Favara

Da stamattina i genitori della ragazza, insieme ai carabinieri e alla "supertestimone", sono all'interno della struttura di Piano Traversa

Il cimitero di Piana Traversa, stamattina

Gessica Lattuca è sepolta all'interno di una delle due tombe indicate dal supertestimone nel cimitero di Piana Traversa? Oggi è il giorno della verità.

La magistratura vuole vederci chiaro: saranno aperti i loculi indicati dalla "supertestimone"

Da stamattina alle prime luci dell'alba una folla di cronisti e curiosi si è radunata davanti al cancello della struttura in attesa di notizie. I genitori della giovane, scomparsa dalla scorsa estate, insieme alla cosiddetta "supertestimone" (una donna che avrebbe visto piangere davanti alla tomba dei propri genitori il padre di Gessica), i carabinieri e gli addetti all'estumulazione hanno varcato i cancelli della struttura intorno alle 7 meno dieci e si trovano ancora all'interno.

I genitori di Gessica: "Non crediamo alla ricostruzione della 'supertestimone'"

Il cimitero, con ordinanza sindacale, è stato chiuso per consentire la delicata operazione. Si attendono adesso aggiornamenti che potrebbero, come evidente, essere clamorosi anche se le prime voci che giungono dai luoghi parrebbero escludere la presenza all'interno dei loculi di qualcosa di sospetto.

Notizia in aggiornamento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • "Il direttore mi convocava e mi chiedeva se mio marito era sessualmente all'altezza", racconto choc in aula

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: due feriti in ospedale

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • "Testate all'ex fidanzata per farla abortire", ventunenne rinviato a giudizio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento