Scippano lo zaino ad un imprenditore, i carabinieri inseguono il criminale: recuperati 60 mila euro

In quella sacca il titolare di un locale della movida aveva gli incassi di diverse settimane. Il delinquente vistosi braccato ha abbandonato sull'asfalto il malloppo e ha continuato la fuga

(foto ARCHIVIO)

Chi ha agito, verosimilmente, sapeva. E forse conosceva anche le abitudini, gli orari e gli spostamenti dell’imprenditore. O comunque deve averli "studiati". E’ stato scippato, all’improvviso, mentre percorreva il viale Dei Giardini di San Leone, il titolare di un locale della movida di Agrigento. Un rapinatore solitario – con il volto travisato da un cappuccio – gli ha tirato via lo zaino che aveva in spalla. E in quello zaino c’era l’incasso di diverse settimane d’attività lavorativa: circa 60 mila euro. Un colpo enorme per il malvivente che è scappato a gambe levate. Ma l’allarme è stato lanciato in maniera immediata e i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Agrigento sono intervenuti in un battito di ciglia. C’è stato un inseguimento a piedi lungo le vie di San Leone e, vistosi ormai braccato, forse con i secondi contati, il ladro ha abbandonato lo zaino sull’asfalto continuando, naturalmente, a scappare. I militari dell’Arma hanno recuperato il “malloppo” e, anche se le ricerche sono continuate, il malvivente è riuscito a dileguarsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ accaduto tutto negli scorsi giorni, ma la notizia è trapelata dal fitto riserbo investigativo soltanto ieri. I carabinieri contavano, appare probabile, attraverso l’attività investigativa, di riuscire ad identificare l’autore dello scippo. Un delinquente che, al momento, non sarebbe stato ancora identificato solo perché era incappucciato. Ma non è detta l’ultima parola perché le indagini dei militari dell’Arma vanno ancora sistematicamente avanti. Resta comunque un fatto, che non è affatto di poco conto. L’inseguimento a piedi fatto lungo le strade di San Leone ha fatto desistere il criminale e i carabinieri hanno potuto sia recuperare lo zaino con l’ingente cifra ma anche restituirla al legittimo proprietario. Un imprenditore che, verosimilmente, non riusciva a credere ai propri occhi quando s’è visto restituire il prezioso zaino. Ed è stato tutto merito dell’intervento tempestivo – praticamente immediato – della pattuglia che era già in zona e che è stata “dirottata” sul posto dalla centrale operativa dei carabinieri. Perché proprio il “112” ha raccolto la richiesta d’aiuto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento