Netturbini fermi: è sciopero selvaggio, "montagne" di rifiuti invadono Porto Empedocle

Dopo due giorni di mobilitazione autorizzata, gli operatori ecologici continuano nella loro "battaglia" per reclamare il pagamento delle cinque mensilità arretrate. Critica la situazione igienico-sanitaria  

I rifiuti lungo una strada di Porto Empedocle

E' sciopero "selvaggio". Oggi e quasi certamente anche domani, i netturbini in servizio a Porto Empedocle sono e rimarranno con le braccia incrociate. Dopo due giorni di mobilitazione - e astensione dal lavoro - autorizzata, gli operatori ecologici continuano, anche se in maniera "selvaggia" appunto, nella loro "battaglia" per reclamare il pagamento delle cinque mensilità arretrate. 

Stipendi non pagati, netturbini agitazione: proclamato lo sciopero

Lavoratori e sigle sindacali sono in attesa di un segnale da parte dell'amministrazione comunale. Ma il sindaco di Porto Empedocle, Ida Carmina, nelle scorse ore, convocando una conferenza stampa, ha parlato chiaramente di una "situazione finanziaria ormai al collasso, aggravata dal recente prelievo di oltre 2 milioni di euro fatta, a sorpresa, dalla Tesoreria comunale". 

IL VIDEO. Sciopero netturbini, Carmina: "La situazione finanziaria è ormai al collasso"

A Porto Empedocle mancherebbero, pare proprio, anche i soldi per pagare gli stipendi agli impiegati comunali. E non è neanche la prima volta. Intanto, la città - fra le ire degli empedoclini - comincia, e anche questa non è la prima volta, ad essere sommersa dalle "montagne" di rifiuti. Strade e marciapiedi sono praticamente ricoperti di sacchetti e la situazione igienico-sanitaria comincia a farsi complicata, se non addirittura critica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è escluso che nelle prossime ore, come è già accaduto in passato, possa essere convocato un tavolo in Prefettura. Ma se il Municipio di Porto Empedocle non ha i fondi a disposizione non si potranno fare neanche piani di rientro. La città sembra, almeno per il momento, essere precipitata in una sorta di limbo e non si intradevono vie d'uscita.   

Stop al conferimento dei rifiuti, i cittadini: "Siamo su 'Scherzi a parte?'"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • Coronavirus, l'incubo non è finito: donna positiva al tampone

  • Temporali in arrivo, diramata una nuova allerta meteo "gialla"

  • Frana il costone di Maddalusa, solo paura per i bagnanti: nessun ferito

  • Il Coronavirus spaventa ancora, Musumeci e Razza: "Se contagi salgono si chiude"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento