Cronaca Sciacca

"Perseguitava e ingiuriava la moglie": quarantenne condannato a 2 anni

La sentenza è stata emessa dal giudice monocratico, del tribunale di Sciacca, per un uomo residente in uno dei Comuni montani dell'Agrigentino

Due anni di reclusione, pena sospesa. Il giudice monocratico, Renato Zicchitella, del tribunale di Sciacca ha condannato per stalking un quarantenne residente in uno dei Comuni montani dell'Agrigentino. L'imputato (del quale si omette il nome per tutelare la persona offesa), era accusato - fin dal gennaio del 2019 - di avere cagionato alla donna un perdurante stato d'ansia e di paura. Secondo quanto ricostruito, l'uomo avrebbe ingiuriato e aggredito la moglie con la quale c'era in corso una causa di separazione, davanti ai figli minori, dandole uno schiaffo. L'avrebbe minacciata in successive occasioni e l'avrebbe seguita, scattandole fotografie tramite telefono cellulare. 

Il giudice - secondo quanto riporta oggi il Giornale di Sicilia - ha dichiarato l'inefficacia della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Perseguitava e ingiuriava la moglie": quarantenne condannato a 2 anni

AgrigentoNotizie è in caricamento