menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una veduta panoramica di Sciacca

Una veduta panoramica di Sciacca

Tartarughe marine, nuove "istruzioni" per i pescatori

In tanti hanno partecipato al primo dei tre seminari organizzati dal Libero consorzio dei Comuni

Maria Antonietta Testone, nella duplice veste di Assessore al Comune di Sciacca e di Capo di Gabinetto del Commissario del Libero Consorzio Comunale, ha aperto i lavori del primo dei tre seminari che il Libero consorzio dei Comuni e la Bio&Tec società cooperativa di Trapani hanno organizzato per consentire ai pescatori di accedere ai nuovi fondi europei per la pesca. “Funzionari del Settore Ambiente del Libero Consorzio ed esperti della Bio&Tec hanno illustrato – si legge in una nota - i dettagli del progetto comunitario “Tartalife - Riduzione della mortalità della tartaruga marina nelle attività di pesca professionale” (LIFE12 NAT/IT/000937), nel cui ambito ricade l’attivazione dei desk informativi (azione E.2, attivi sino al mese di agosto 2018), gli accorgimenti tecnici sperimentati dall’Istituto di Scienze Marine del Cnr di Ancona per limitare la cattura e la mortalità di esemplari di Tartaruga marina con le attrezzature di pesca e le nuove opportunità offerti dal FEAMP 2014-2020 (Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca), particolarmente indirizzato al raggiungimento di un punto di equilibrio tra capacità di pesca e risorse disponibili, cercando di limitare l’impatto delle tecniche di pesca sull’ambiente senza compromettere gli utili di mercato. Pieghevoli informativi sono stati inoltre distribuiti agli operatori presenti”. Il prossimo incontro è in programma per il 28 ottobre a Porto Empedocle.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento