Cronaca Sciacca

"Sequestrarono e pestarono 19enne", confermati arresti di tre giovani

Il gip rigetta la richiesta di revoca della misura cautelare che era stata presentata dalla difesa

Confermati i domiciliari e rigettata la richiesta di revoca della misura per i tre giovani, due di Sciacca e uno di Ribera, indagati per rissa aggravata, sequestro di persona, lesioni personali aggravate, danneggiamento e porto di oggetti atti ad offendere.

Lo ha deciso il gip del Tribunale di Sciacca, Alberto Davico, al quale i difensori degli indagati avevano chiesto la revoca della misura. 

Altri sei giovani sono indagati per rissa nella stessa vicenda, ma senza alcuna misura cautelare a loro carico. L'attività d'indagine, condotta dai militari della stazione di Sciacca, coordinata dal sostituto procuratore Michele Marrone, nasce a seguito di una violenta rissa tra giovani di Sciacca e di Ribera, avvenuta la notte tra il 30 ed il 31 maggio 2020, tra la località balneare dello Stazzone e il viale delle Terme. Il giovane fu abbandonato a terra esanime.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sequestrarono e pestarono 19enne", confermati arresti di tre giovani

AgrigentoNotizie è in caricamento