Sorpreso con oltre un chilo di marijuana, 23enne torna in libertà

Il giovane avrebbe detto di avere preso l’involucro a Trapani e di doverlo consegnare a Menfi, ma di non conoscerne il contenuto: l'arresto è stato convalidato

La droga sequestrata

Era destinato a Menfi e non a Sciacca il chilo e 30 grammi di marijuana sequestrato dai carabinieri. Lo avrebbe detto il ventitrenne gambiano arrestato dai carabinieri durante l’udienza di convalida nel carcere saccense.

La notizia è riportata oggi sul Giornale di Sicilia. Il giovane avrebbe detto di avere preso l’involucro a Trapani e di doverlo consegnare a Menfi, ma di non conoscerne il contenuto. Non avrebbe dato indicazioni né su chi gli ha consegnato il pacco e neanche su chi avrebbe dovuto riceverlo. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sciacca, Antonino Cucinella, ha convalidato l’arresto, ma rimesso in libertà il ventitreenne, che è incensurato, con divieto di dimora in provincia di Agrigento. Il giudice ha accolto la richiesta avanzata dal sostituto procuratore Michele Marrone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento