menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescavano in area vietata, 63 chili di pesce donati in beneficenza

L'operazione è stata realizzata dai militari della Guardia costiera di Sciacca che hanno anche contestato una sanzione amministrativa di 2.000 euro

"Pizzicano" un peschereccio in aree soggette a restrizione dell'attività di pesca, sequestrano 63 chili di prodotto ittico e lo devolvono in beneficenza alla parrocchia Santa Caterina di Sciacca - Mensa della solidarietà. 

L'operazione è stata realizzata dai militari della Guardia costiera di Sciacca che hanno anche contestato una sanzione amministrativa di 2.000 euro al peschereccio che stato sorpreso mentre navigava nell'area soggetta a restrizione dell’attività di pesca. Sequestrata anche una rete a strascico. Avvisato il servizio Veterinario di Sciacca che ha giudicato idoneo al consumo umano il prodotto ittico sequestrato, i pesci sono stati donati in beneficienza - tramite Vito Sclafani in qualità di rappresentante del Banco alimentare Sicilia Occidentale onlus - alla parrocchia Santa Caterina di Sciacca – Mensa della Solidarietà.

Rimane alta l’attenzione da parte dei militare dell’ufficio circondariale marittimo di Sciacca per la tutela dell’ambiente marino e il contrasto alla pesca illegale, nel rispetto delle normative comunitarie e nazionali volte a tutelare la risorsa ittica.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento