menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

"Car sharing", Comune pronto ad avviare il servizio sperimentale

Dovranno essere messe a disposizione non meno di 8 veicoli, 4 per Sciacca centro, 2 per la zona Est e 2 per la zona Ovest della città

Car sharing. Il Comune di Sciacca cerca un privato interessato a svolgere, per 36 mesi, in via sperimentale, il servizio. E’ stata pubblicata la manifestazione d’interesse e quanti sono interessati dovranno far pervenire la proposta in Municipio. "Addio assicurazione, bollo, revisione, benzina e nessun problema a trovare parcheggio” - ha detto, al Giornale di Sicilia, il sindaco, Francesca Valenti - . Solo in Italia il numero di utenti di car sharing è arrivato a un milione e 300 mila persone”. Gli interessati hanno 20 giorni di tempo per farsi avanti e nell’avviso sono evidenziati tutti i requisiti. Chi svolgerà il servizio dovrà disporre di non meno di 8 veicoli, 4 per Sciacca centro, 2 per la zona est e 2 per la zona ovest della città.

Il gestore dovrà garantire anche un servizio di call-center e dimostrare di avere gestito attività di questo tipo per almeno tre anni.

Nel 2014 la precedente amministrazione comunale aveva istituito il taxi sharing, il taxi collettivo su percorso prestabilito a tariffe certe e agevolate. Istituite nuove tratte per gli aeroporti di Palermo e Trapani. Il servizio è stato istituito in città con due percorsi di andata e ritorno per gli alberghi di Sciaccamare e la località balneari di San Marco. Successivamente, con delibera adottata dalla giunta comunale, è stato potenziato, aggiungendo ulteriori due percorsi per gli aeroporti “Falcone e Borsellino” di Palermo e “Vincenzo Florio” di Trapani. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento