rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

Centro storico: Schembri: "Il Comune si attivi per la riqualificazione"

Il componente del direttivo provinciale del movimento politico-culturale  “I lealisti” propone...

Il componente del direttivo provinciale del movimento politico-culturale  “I lealisti”, Francescochristian Schembri, interviene a margine della precarietà degli stabili nel centro storico di Agrigento.

“Il disastro di quanto accaduto a Barletta, nonché quanto già tragicamente successo nel centro storico  di  Agrigento con il crollo del palazzo Lo Jacono - afferma - deve ancor più  far riflettere l’amministrazione comunale che è intollerabile l’assenza di una programmazione imminente che possa risolvere il problema della precarietà degli stabili del vecchio quartiere. Invece di dibattere su chi è candidato alle prossime amministrative, il sindaco Marco Zambuto farebbe meglio a prendere seriamente a cuore le sorti di un quartiere che oggi più che mai necessità di interventi imminenti di messa in sicurezza. Se – afferma  Schembri – la mancanza di fondi rende impossibile l’attuazione dei necessari interventi, sarebbe opportuno rilanciare il centro storico con una  iniziativa simile a quella intrapresa dal sindaco di Salemi, Vittorio Sgarbi, che ha 'regalato' a 1 euro i ruderi del vecchio quartiere per consentire ai nuovi  proprietari di salvarli e riportarli all'antico splendore, riqualificando una zona oramai totalmente abbandonata. Ricordo a me stesso – continua  Schembri – che molti personaggi famosi, quali  i Moratti, Brunetta, Lucio  Dalla, hanno aderito all’iniziativa del sindaco di Salemi, con lo scopo di ripristinare migliaia di case abbandonate da 40 anni che oltre ad essere pericolanti e pericolose, queste strutture rappresentano un patrimonio che si sta totalmente dissipando. Chiedo che anche il Comune di Agrigento – conclude  Schembri - si attivi affinché, con la collaborazione di esperti rinomati nel  settore, quali  Oliviero  Toscani, si veda anche il coinvolgimento nei progetti di riqualificazione dei nostri  studenti della  facoltà di Architettura, che  possano  così, in collaborazione  con i vari Ordini professionali essere parte attiva di un processo di riqualificazione urbana e di messa in sicurezza di tutti gli stabili pericolanti del nostro centro storico che oggi rappresentano una vera 'bomba' pronta ad esplodere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro storico: Schembri: "Il Comune si attivi per la riqualificazione"

AgrigentoNotizie è in caricamento