Scazzottata e morsi fra ubriachi: uno resta ferito ad una mano

Quando la pattuglia dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile è giunta sul posto, dei litiganti non c’era però più alcuna traccia

Non è chiaro – né, forse, mai potrà esserlo – cosa abbia innescato la maxi lite che, nella tarda serata di venerdì, ha avuto come scenario via Pirandello e Porta di Ponte. A “scontrarsi” sono stati due uomini, pare entrambi verosimilmente alticci. Ad assistere alla furibonda lite, diverse persone: alcune delle quali, a gran voce, hanno cercato di riportare la calma e acquietare i due contendenti; altri, invece, urlando, incoraggiavano chi l'uno e chi l’altro dei litiganti. Temendo che fosse in corso una vera e propria rissa, qualcuno dei passanti ha lanciato l’Sos al 112. Una pattuglia dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile si è subito precipitata nella zona di Porta di Ponte, all’ingresso della via Atenea prima, e in via Pirandello dopo. Quando i carabinieri sono giunti sul posto, dei litiganti non c’era però più alcuna traccia. I militari hanno cercato, attraverso i presenti, di ricostruire cosa effettivamente fosse accaduto.

A quanto pare uno dei due agrigentini è rimasto ferito – ieri, si parlava di un brutto morso datogli ad una mano – ed ha dovuto fare ricorso ai medici del pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio”. I carabinieri, ieri, naturalmente, attendevano che entrambi – o anche solo uno dei due – si presentassero in caserma per formalizzare querela di parte. Si tratta, del resto, di reati perseguibili soltanto a denuncia. Querela che, però, ieri, non era ancora arrivata e – anche se c’è tempo per formalizzarla – non è detto che arrivi. Non accadeva da tempo che, fra Porta di Ponte e via Pirandello, si innescassero liti o risse. In passato, infatti, quasi ogni fine settimana, la zona era teatro privilegiato di “scontri” e tafferugli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento