rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Scandalo assuzioni all'Ast, nelle intercettazioni i presunti favori a due deputati agrigentini

Captati al telefono i vertici della società riferivano di richieste per stage o trasferimenti per soggetti indicati: i parlamentari non sono però indagati

Ci sono anche due presunte richieste di favori da parte di deputati agrigentini nelle carte dell'inchiesta "Gomme lisce" condotta dalla Guardia di finanza di Palermo che ha portato all'arresto del direttore generale dell'Ast, la società del trasporto pubblico a Palermo, Andrea Ugo Enrico Fiduccia nella giornata di ieri.

I nomi sono contenuti nelle intercettazioni dell'operazione che tra le altre cose avrebbe fatto luce su sessanta assunzioni che secondo l'accusa sono ricondotte alle indicazioni di diversi esponenti politici regionali. Tra questi, il forzista Riccardo Gallo e l'autonomista Roberto Di Mauro.

A tirarli in ballo (quindi i due parlamentari non sono né indagati, né sono stati intercettati) in una conversazione captata dalle Fiamme Gialle è stato il vicepresidente di Ast, Eusebio Dalì: è lui a chiedere al presidente della società Fiduccia di attivarsi presso le "Officine del Turismo" per far fare un "uno stage, un contratto, una cosa" per una donna segnalata da Gallo. Un "regalo", lo definisce Dalì. Una "minchiata", precisa poi. Sarà poi Fiduccia, sempre intercettato a chiedere ad un suo collaboratore di chiedere di appuntare il nome di un'altra donna, anche questa collegata a Gallo.

Tafuri, inoltre, riferisce di essere stato contattato da Roberto Di Mauro per due sbloccare la situazione di due lavoratori interinali di Gela, che secondo il politico volevano andare "verso Palermo". La risposta in tal senso è stata laconica: "ne parliamo a settembre".

L'elenco degli indagati

Ecco tutti i nomi dei soggetti coinvolti nell'operazione "Gomme lisce" e le misure adottate: ai domiciliari Andrea Ugo Enrico Fiduccia, 71 anni, direttore generale Ast. Interdizione dai pubblici uffici per 12 mesi per Maria Carmelo Gaetano Tafuri, 51 anni, ex presidente del cda Ast; Felice Maria Genovese, 53 anni, revisore contabile del bilancio Ast; Giuseppe Carollo, 62 anni, componente ufficio legale e affari generali di Ast. Divieto di contrattare con la pubblica amministrazione per 12 mesi per Alessio Porzio, 62 anni, amministratore della Porzimark srl di Cannara (Perugia); Alberto Carrotta, 68 anni, amministratore di fatto della società Officine del turismo srl (poi Alc 14 srl); Massimo Albanese, 46 anni, referente della società Officine del turismo srl (poi Alc 14 srl); Mario Salbitani, 37 anni, referente della società In.Hr Agenzia per il lavoro srl di Potenza; Giuseppe Telesca, 46 anni, referente della società In.Hr Agenzia per il lavoro srl di Potenza.

Savarino: “Ripetuti controlli in commissione trasporti, territorio e ambiente”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo assuzioni all'Ast, nelle intercettazioni i presunti favori a due deputati agrigentini

AgrigentoNotizie è in caricamento