rotate-mobile
Cronaca

Scala dei Turchi sfregiata, il sindaco: "Usati materiali naturali, danno non permanente"

Fin dalla scoperta del danneggiamento ai danni della scogliera si sta operando per tentare di ripristinare il naturale candore dei gradoni

Il danno arrecato questa mattina da ignoti incivili alla Scala dei Turchi potrebbe non essere irreversibile. A confermarlo, nel pomeriggio di oggi, è stata il sindaco di Realmonte Sabrina Lattuca che ha definito "un atto vandalico vergognoso che offende i cittadini dell'intera Sicilia" quanto avvenuto.

A quanto pare, infatti, sarebbero stati utilizzati dei materiali di origine comunque naturale, che non avrebbero inciso in modo significativo sulla marna, che oggi appare ancora deturpata. Da stamattina operai comunali, volontari e cittadini sono al lavoro per rimuovere ogni traccia dell'aggressione perpetrata ai danni di una delle bellezze paesaggistiche più belle d'Italia.

"Ringrazio il comandante della stazione dei carabinieri  di Realmonte – spiega il sindaco Lattuca - il comandante della compagnia di Agrigento, la Soprintendenza, la Sta  accorsi subito per individuare i responsabili e cercare una soluzione per rimuovere questa oltraggiosa ferita, inferta ad una comunità intera.  Mi auguro che i responsabili vengano individuati presto e puniti severamente. Noi abbiamo fatto della bellezza e del rispetto della legalità il nostro motto. Stamane i presenti hanno dato prova che fare squadra fa la differenza, tutti insieme per il bene di un territorio".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scala dei Turchi sfregiata, il sindaco: "Usati materiali naturali, danno non permanente"

AgrigentoNotizie è in caricamento