Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Realmonte

Futuro della Scala dei Turchi, chiesta riunione dell'Unione dei Comuni

L'area è inibita per il rischio crolli ma è anche sottoposta a sequestro

La Scala dei Turchi

Futuro della Scala dei Turchi, l’unione dei comuni di Realmonte e Porto Empedocle si riunirà per ragionare delle questioni che riguardano il turismo e il territorio agrigentino nei prossimi mesi.

A chiedere la convocazione è stato l’assessore alla Cultura empedoclino Calogero Conigliaro appunto per comprendere quali effettive opportunità vi siano – qualora la filiera turistica dovesse effettivamente ripartire nella “fase 3” del lockdown – che l’area rivierasca sia pronta per accogliere visitatori.

Scala dei Turchi, il gip ha convalidato il sequestro della scogliera

Questo partendo, appunto, dalle condizioni della Scala dei Turchi, sottoposta a sequestro poco prima che venisse dichiarato il “lockdown” nel contesto di un’inchiesta in cui vi è un indagato per occupazione di demanio pubblico e ancor prima inibita con ordinanza sindacale per le precarie condizioni di “salute” che avevano portato ad un distaccamento di materiale lapideo.

Scala dei Turchi 2.0, in arrivo telecamere fisse e un presidio da parte della Forestale

Un’inibizione e un sequestro rispetto ai quali non si segnano effettivi passi avanti, complice appunto il “lockdown” che certamente in questa fase non ha permesso di avviare interventi di consolidamento che al momento non risultano nemmeno immaginati. Ma vi è di più: anche Villa Romana attende importanti interventi di manutenzione e protezione, che sono stati progettati e aggiudicati dal Parco Archeologico ma che, appunto, in questa fase sono rimasti “surgelati”, per quanto dall’Ente regionale garantiscono che le attività sono in fase di riattivazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Futuro della Scala dei Turchi, chiesta riunione dell'Unione dei Comuni

AgrigentoNotizie è in caricamento