Sequestro Scala dei Turchi, Sodano: "Giusto l'intervento della Procura"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

“È inaccettabile che si metta in pericolo la vita di turisti e visitatori della Scala dei Turchi per meri interessi privati, per questo riteniamo giusto l’intervento della procura di Agrigento. Tra l’altro, tramite i nostri portavoce regionali avevano già acceso i riflettori sulla vicenda, anche con richieste di audizioni all’Ars, ipotizzando possibili irregolarità. Da quanto emerge oggi avevamo ragione noi”.

Così in una nota congiunta i deputati Caterina Licatini e Adriano Varrica, membri della Commissione Ambiente alla Camera, insieme ai colleghi agrigentini Rosalba Cimino, Filippo Perconti e Michele Sodano, commentano il sequestro della Scala dei Turchi e l’iscrizione nel registro degli indagati del presunto proprietario. 

“Prima che le frane del materiale terroso a monte della marna bianca danneggino irrimediabilmente la stessa, auspichiamo che venga predisposta urgentemente la messa in sicurezza del sito – proseguono –. E a farlo dovrebbe essere, a sue spese, il proprietario, che pensa ai suoi profitti personali e non alla salvaguardia della vita dei tanti turisti. Da sempre - conclude la nota - siamo per la tutela dei cittadini e contro ogni forma di speculazione ai danni dell’ambiente e del nostro patrimonio paesaggistico”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento