Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

I turisti continuano ad "invadere" la Scala dei Turchi in barba ai divieti, Mareamico: "Nessuno si occupa di vigilare"

L'anno scorso l'area è stata posta sotto sequestro dalla Procura di Agrigento perché i frequenti crolli mettevano a rischio i visitatori. Secondo l'associazione ambientalista, però, dei custodi giudiziari non vi è traccia e gli indisciplinati fanno ciò che vogliono

Un'altra denuncia, l'ennesima, dell'associazione ambientalista Mareamico che riguarda la Scala dei turchi di Realmonte.

"Lo scorso anno - si legge in una nota - è stata posta sotto sequestro dalla Procura di Agrigento perchè i frequenti crolli mettevano a rischio i visitatori.
Nel provvedimento venivano individuati dei custodi giudiziari che avevano il compito di vigilare ed impedire la pubblica fruizione. Ma quest'anno nessuno custodisce nulla, nessuno vigila i luoghi e ogni giorno decine e decine di visitatori scavalcano le transenne e violando i sigilli, penetrano nell'area interdetta".

La scogliera di marna bianca è sempre una delle attrattive più ricercate dai turisti che arrivano in provincia di Agrigento, ma la sua fragilità ha reso necessari, negli ultimi anni, diversi interventi a tutela del bene.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I turisti continuano ad "invadere" la Scala dei Turchi in barba ai divieti, Mareamico: "Nessuno si occupa di vigilare"

AgrigentoNotizie è in caricamento