Sbarchi, salvato anche un ragazzo disabile: via ai trasferimenti

Una decina di piccole imbarcazioni sono state indviduate nelle ultime ore da Guardia di Finanza e Guardia costiera

(foto ARCHIVIO)

Centoventi migranti, ospiti dell'hotspot di Lampedusa  stanno per lasciare la struttura di contrada Imbriacola per essere imbarcati su un pattugliatore della Guardia di finanza che farà rotta verso Reggio Calabria. A seguire, 40 tunisini verranno imbarcati su una motovedetta della Guardia costiera con destinazione Catania. A pianificare la nuova tornata di trasferimenti, per alleggerire il centro di
primissima accoglienza, è stata la Prefettura di Agrigento. All'hotspot di Lampedusa rimarranno dunque 818 persone.

Un barcone, con a bordo 123 tunisini, fra cui 2 donne e 9 minorenni, è stato intercettato nelle acque antistanti a Lampedusa dalla Guardia di finanza.  I migranti sono stati portati a molo Favarolo prima e poi all'hotspot dove gli ospiti  sono 941. Per domani è stato predisposto un ulteriore trasferimento di 200 persone con il traghetto di linea per Porto Empedocle

C'è anche un giovane paralizzato dalla nascita sul barchino che la Guardia costiera ha avvistato e agganciato a largo di Lampedusa. Sembrava un rintraccio di immigrati come tanti, quello fatto dai militari della Capitaneria, quando i militari si sono accorti che fra i 26 tunisini c'era pure un giovane che non riusciva a muoversi.

Nessun incidente durante il viaggio, nessuna ferita. Il giovane tunisino - stando a quanto è stato riferito ai soccorritori - è paralizzato fin dalla nascita. Anche questo gruppo è stato portato a molo Madonnina e poi nell'hotspot. 

Tre sbarchi, con complessivi 66 tunisini, in meno di 20 minuti. L'ultimo, in ordine di tempo, 26 migranti rintracciati sull'arenile dell'Isola dei Conigli a Lampedusa. Ad assistere all'approdo autonomo, diversi
bagnanti. Poco prima, la guardia di finanza, a largo, aveva agganciato un barchino, con a bordo 28 tunisini, che stava facendo rotta verso la più grande delle isole Pelagie. Sempre la motovedetta delle Fiamme gialle ha raccolto altri 12 connazionali su un altro barchino che navigava verso la costa. I
tre gruppi sono stati portati all'hotspot.

Un barcone, con a bordo 123 tunisini, fra cui 2 donne e 9 minorenni, è stato intercettato nelle acque antistanti a Lampedusa dalla Guardia di finanza.  I migranti sono stati portati a molo Favarolo prima e poi all'hotspot dove gli ospiti  sono 941. Per domani è stato predisposto un ulteriore trasferimento di 200 persone con il traghetto di linea per Porto Empedocle

La situazione di oggi

Tre barche, rispettivamente con 106, 13 e 9 migranti a bordo, sono state rintracciate durante la notte, a largo di Lampedusa, dalle motovedette della Guardia costiera.

Cane barboncino e cappello di paglia, sbarco "anomalo" a Lampedusa

Le persone sono state sbarcate al molo commerciale e poi portate all'hotspot dove gli ospiti presenti sono arrivati a 872 a fronte di una capienza massima prevista per 95. Questo nonostante siano partite nella notte di due giorni fa le operazioni necessarie allo svuotamento del centro, che potrebbero adesso essere ulteriormente potenziate attraverso mezzi straordinari e l'ausilio dell'esercito.

In tarda mattinata, invece, sette barchini, con un totale di 45 tunisini, sono stati intercettati e bloccati dalla Guardia di Finanza e dalla Guardia costiera. Tre delle piccole imbarcazioni sono riuscite ad arrivare direttamente sulla terraferma di Lampedusa. Tutti i migranti sono stati portati all'hotspot.. 

Sono invece 43 i migranti che, ieri sera, sono stati trasferiti con il traghetto di linea per Porto Empedocle dall'hotspot di Lampedusa. Il gruppo è già in viaggio per una struttura d'accoglienza di Palermo. La Prefettura di Agrigento, provando ad alleggerire le presenze nell'hotspot ha pianificato per la tarda mattinata il trasferimento, sempre con la motonave di linea, di altre 200 persone che una volta arrivate, in serata, a Porto Empedocle verranno caricate su dei pullman con destinazione alcuni centri d'accoglienza fuori dalla Sicilia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(Aggiornato alle 22:00)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il crack del gruppo Pelonero, Patronaggio: "Così la famiglia ha fatto sparire milioni di euro da un’azienda all’altra"

  • Operazione "Malebranche", colpito il gruppo Pelonero: 13 misure cautelari

  • Primo caso di Covid a San Giovanni Gemini: è uno studente che è stato in Lombardia

  • "Società aperte con capitale irrisorio, impennata con volume di affari milionario e tracollo pilotato": ecco il sistema "Pelonero"

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

  • Scontro fra due vetture alle porte di Canicattì, muore 64enne: automobilista arrestato per omicidio stradale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento