rotate-mobile
Arrivi senza sosta / Lampedusa e Linosa

Sette sbarchi con 203 persone, hotspot di nuovo in ginocchio: ci sono 705 ospiti

Ieri, sull'isola, erano giunti in 55: torna in affanno l'hotspot dove si sfiorano le 600 presenze

Nuovi sbarchi e nuovi interventi di svuotamento dell'hotspot a Lampedusa.

Ore 22. Sono 119, con quattro diversi barconi, i migranti soccorsi da Guardia di finanza e Capitaneria e sbarcati a molo Favarolo di Lampedusa. Salgono così  a 7, con un totale di 203 persone, gli sbarchi registratisi oggi. I barconi appena soccorsi erano composti da 28 migranti (fra cui 14 donne), 37 (13 donne e 2 minori), 39 (9 donne e 2 minori) e 15 (6 donne e 1 minore). Tutti hanno riferito di essere partiti da Sfax e Monastir in Tunisia e di essere originari di Costa d'Avorio, Guinea, Nigeria, Burkina Faso, Mali, Camerun. Anche i nuovi arrivati sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola dove le presenze, nonostante il trasferimento di stamani di 111 persone, sono salite a 705.

Ore 17,30. Venticinque migranti, fra cui 8 donne, originari di Guinea, Costa d'Avorio e Camerun sono stati soccorsi, dalla Guardia di finanza, mentre il loro gommone di 6 metri stava per affondare al largo di Lampedusa. Il gruppo è già sbarcato a molo Favarolo e sta per essere trasferito all'hotspot. Si tratta del terzo sbarco della giornata, con un totale di 84 persone, a Lampedusa. 

Ore 13.30: Sono 111 i migranti che sono stati imbarcati sul traghetto di linea che giungerà in serata a Porto Empedocle. A disporre il trasferimento è stata la Prefettura di Agrigento, d'intesa con il Viminale.

Ore 10.26: Trentasei migranti, fra cui 7 donne e un minore, sono stati soccorsi, la scorsa notte, da un peschereccio tunisino che ha trovato al largo di Lampedusa un gommone sgonfio e dopo aver trasbordato il gruppo di profughi ha chiamato la Guardia costiera. I migranti, partiti da Sfax in Tunisia, hanno dichiarato di essere originari di Senegal, Mali, Gambia, Costa d'Avorio, Guinea e Camerun. Ma non è stato l'unico approdo registratosi sulla più grande delle isole Pelagie. In mattinata, la Guardia di finanza ha intercettato e soccorso un altro gommone con a bordo 23 immigrati, fra cui 10 donne. Al momento dello sbarco a molo Favarolo è stato accertato che, nel gruppo, c'era anche una donna incinta e un ragazzo sordomuto. Tutti hanno riferito di essere originari di Camerun, Guinea, Costa d'Avorio, Mali, Gambia e Burkina Faso. Ieri, sull'isola, erano giunti in 55. Gli ultimi sono stati 9 migranti che sono stati bloccati, dopo la segnalazione di alcuni residenti, alla Guitgia. Prima di loro, 5 tunisini erano stati rintracciati, dalla Guardia di finanza, sull'isolotto di Lampione.

(aggiornato alle 22)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sette sbarchi con 203 persone, hotspot di nuovo in ginocchio: ci sono 705 ospiti

AgrigentoNotizie è in caricamento