menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
FOTO ARCHIVIO

FOTO ARCHIVIO

Sbarchi autonomi a Lampedusa e Linosa, Martello: "Manca il controllo"

Tutti i migranti sono stati portati all'hotspot dove ci sono, al momento, 64 ospiti a fronte di una capienza massima per 90 persone

Due barchini, con a bordo 9 e 11 persone, sono arrivati a Lampedusa. Il primo, un natante in vetroresina di 5 metri, è riuscito a giungere fino a Cala Palme e sono sbarcati 9 tunisini fra cui due donne.

Qualche ora dopo, nello specchio acqueo antistante a molo Favarolo una motovedetta della Guardia di finanza ha intercettato un'altra imbarcazione, delle stesse dimensioni, con a bordo 11 tunisini, di cui 10 minorenni. Tutti i migranti sono stati portati all'hotspot dove ci sono, al momento, 64 ospiti a fronte di una capienza massima per 90 persone.

Altri due sbarchi nel tardo pomeriggio di oggi anche a Linosa. I gruppi di migranti sono arrivati con una piccola imbarcazioni e con un gommone. L'amministrazione comunale ha allertato la Capitaneria di porto e la Guardia di finanza per il trasferimento. Nelle ore precedenti altri due approdi registrati a Lampedusa per un totale di venti migranti: su un natante di 5 metri c'erano nove persone, fra cui due donne, ed è riuscito ad arrivare a Cala Palme; qualche ora dopo una motovedetta della Guardia di finanza ha bloccato e soccorso un'altra imbarcazione con undici tunisini di cui dieci minorenni. "Questi episodi segnalano una questione fondamentale - dice il sindaco di Lampedusa e Linosa Totò Martello - da quando è stata cancellata l'operazione e Sofia non c'è più controllo nel Mediterraneo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento