Chiesa di San Giuseppe, sotto l'intonaco emergono dipinti dimenticati

La struttura, riaperta dopo anni solo nei giorni scorsi, era stata sostanzialmente tinteggiata di bianco. I restauratori però hanno scoperto cosa celava quello strato di calce

Una delle decorazioni nascoste al di sotto dell'intonaco

Nascosti, sotto una patina biancastra che per tutti era di fatto il "normale" aspetto della chiesa c'era un patrimonio straordinario che adesso dovrà esere riportato alla luce.

Siamo all'interno della chiesa di San Giuseppe, in via Atenea, riaperta alle visite da alcuni giorni dopo anni di interdizione dovuti a problemi nella copertura della struttura. Qui, durante le operazioni di restauro degli spazi interni al di sotto della vernice bianca che caratterizza l'interno della struttura sono apparsi alcuni affreschi, i più antichi dei quali databili intorno al 1600. Una scoperta casuale e straordinaria che è comunque "comune" per certi versi, dato che era purtroppo prassi comune ricoprire le decorazioni più antiche. Del resto sopra gli affreschi seicenteschi i restauratori hanno già trovato, oltre al colore bianco, altre opere dipinte

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La cerimonia di riapertura della chiesa in cui pregava Rosario Livatino

Sovrapposizioni cumulatesi negli anni che dovranno essere adesso portate alla luce con un sapiente lavoro di restauro e che sono ad oggi visibili solo in minima parte grazie ai saggi realizzati in attesa di un intervento su più ampia scala.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • "Minacce di morte e calci nella pancia alla fidanzata incinta", la donna lo perdona e ritira la querela

  • Gruppetto di tunisini sbarca a San Leone: i migranti scappano a gambe levate

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

  • Lunghe attese al pronto soccorso? Scoppia il tafferuglio, 4 feriti: pure 2 infermieri

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento